Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanza Santo Domingo: cosa vedere, cosa sapere, quando andare

Siamo sulla grande isola di Hispaniola, equamente divisa tra lo stato di Haiti e quello della Repubblica Dominicana. Due realtà però profondamente diverse per il loro stile di vita, Haiti più legata alla tradizioni caraibiche, mentre Santo Domingo e la Repubblica di cui è capitale proiettata verso uno sviluppo all'occidentale, impronta data dai primi colonizzatori, gli spagnoli che hanno lasciato caratteri tipicamente europei sull'isola. E' errore comune indentificare la Repubblica Dominicana, con il nome di Santo Domingo, in realtà come già ricordato, essa ne è solo la capitale.

Antica città ricca di storia e che concorre con l'Havana di Cuba, San Juan de Puerto Rico al titolo di città coloniale più bella del mondo. A Santo Domingo ogni turista trova la sua vacanza ideale. Ottime strutture alberghiere spiagge meravigliose ove rilassarsi, un'animata vita notturna: tra Casinò, nightclub, discoteche e belle ragazze. Un ampio spettro di attività: sport (golf, tennis, maneggi, immersioni, noleggio barche, pesca d’altura ecc.), itinerari storici e naturalistici alla scoperta dell'isola e delle sue radici spagnole. Tutto ciò richiama sia un turismo di lusso siano uno più a buon mercato. Ecco perchè ogni anno migliaia di turisti in prevalenza americani ed europei, con gli italiani in testa, scelgono la Repubblica Dominicana e il suo fascino come meta delle loro vacanze. Il clima è chiaramente tropicale, con temperature che vanno dai 23 ai 27 gradi. Sconsigliata la vacanza nei mesi da giugno a ottobre, i più piovosi in assoluto. Le temperatura massime si raggiungono in agosto le minime in gennaio. Periodo migliore è da novembre a fine marzo inizio aprile. Quindi la Repubblica Dominicana è un'ottima soluzione se cercate una meta per le vacanze di natale e capodanno.

Cosa vedere nella Repubblica Dominicana? Chiaramente Santo Domingo, un'attenta visita alla parte coloniale che conserva intatta un fascino d'altri tempi. La zona di recente costruzione invece, rispecchia perfettamente lo sviluppo architettonico all'occidentale: grattacieli, superstrade, casinò e discoteche. A due passi da Santo Domingo, Boca Chica, litorale di spiaggia bianchissima protetta dalla barriera corallina. E' la spiaggia preferita dai dominicani, nei week end è animata infatti dall'ospitalità e dalla giovialità di intere famiglie che banchetta sul bagno asciuga. Luogo di incontro della mondanità internazionale è la Casa de Capo, località La Romana. Qui un complesso di ville lussuose, ristoranti esclusivi, strutture sportive e locali notturni ospitano il turismo d'elite. Il caratteristico Puerto Plata. A circa quattro ore da Santo Domingo. Regione caratterizzata da spiagge finissime tra le più belle dell'isola e colture di prodotti tipici da vistiare. L'oasi tropicale, tutelata dall'UNESCO di Punta Cana. Qui l'offerta alberghiera è la più sviluppata dell'isola. I grandi hotels e i villaggi turistici offrono al turista ogni genere di ricreazione ed attività. Antitesi di Punta Cana, la Penisola di Samanà, difficile da raggiungere via terra, conserva ancora una natura incontaminata, con spiagge deserte e una vegetazione lussureggiante. Da qui è possibile a marzo osservare lo spettacolo del passaggio delle balene.

La Repubblica Dominicana si estende su una superficie di 48.442,23 chilometri quadrati e occupa i due terzi dell’isola di Hispaniola. A Nord è bagnata dall’Oceano Atlantico e a Sud dal Mar dei Caraibi. I suoi abitanti ammontano a circa 9 milioni e nella sola capitale Santo Domingo vivono quasi 3 milioni di persone. La temperatura media annuale è di 25 gradi Celsius. Agosto è il mese più caldo e gennaio quello più freddo. In estate, la temperatura è compresa fra i 30 e i 35 gradi. Nei mesi invernali varia tra i 24 e i 32 gradi. Il fuso orario è di cinque ore in meno rispetto all’ora italiana. La lingua ufficiale è lo spagnolo; tuttavia anche l’inglese è molto parlato, soprattutto nelle aree turistiche. I cittadini italiani possono entrare nella Repubblica Dominicana con il passaporto (con validità almeno di 6 mesi) e senza il bisogno di alcun visto.Non sono richieste particolari vaccinazioni. Si consiglia di consultare il proprio medico prima di partire per ottenere tutte le informazioni relative alla validità delle proprie vaccinazioni obbligatorie (poliomielite, tetano, ecc.) La valuta nazionale è il Peso Dominicano, composto da 100 centavos. Le valute straniere possono essere cambiate presso gli aeroporti, i principali hotel e le banche. Travellers’ check e carte di credito sono accettate nella maggior parte degli esercizi commerciali. Alcuni negozi e ristoranti accettano Dollari USA.

Fonte: Ente del Turismo della Repubblica Dominicana
Ufficio stampa: Press Studio
Visita Godominicanrepublic.com
 
  •  
21 Novembre 2014 Amazon diventa Travel: arriva il sito di ...

Stando a quanto riportato da Skift.com, famoso blog di viaggio americano, ...

NOVITA' close