Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze mare Galizia

Le coste e il mare della Galizia

La Galizia è una regione dal grande fascino: battuta dai venti miti dell'atlantico offre le sue atmosfere da terra di frontiera che s'affaccia sulla vastità dell'oceano, come bene incarna la punta di Cabo Finisterre, per tradizione la penisola più occidentale d'Europa (anche se non esattamente vero), là dove il mondo sembra lasciare spazio all'infinito del mare e dei suoi misteri.

Una vacanza di mare in Galizia deve quindi mettere nel conto queste connotazioni poetiche ma anche il clima mutevole dei venti umidi oceanici che possono portare piogge e tempo uggioso anche in piena estate. Resta comunque immutato il fascino dell'oceano e le sue grandi onde danno occasione di divertimento ai numerosi appassionati di surf che vengono a cimentarsi su questi litorali.

Da Vigo a Ribadeo la costa si presenta con una estrema variabilità, ed il litorale viene suddiviso in quattro coste diverse: le Rias Baixas, dove i bagni sono più piacevoli, la Costa da Morte (anche Rias Gallegas) che si prolunga fino ad A Coruna, il Golfo Artabro, e le Rias Altas, le più selvagge e rilevate, quelle battute dalle correnti marine più fresche.

Partendo da quest'ultime, le Rias Altas offrono spiagge di grande bellezza che si aprono in cale strette da contrafforti rocciosi: la costa che va da Ribadeo a Viveiro e da Ortigueira a Cedeira è davvero spettacolare. Sopratutto la zona del Cabo Ortegal, famosa per il luogo di pellegrinaggio denominato San Andreas de Teixido, presenta scenari magnifici, con la Sierra de la Capelada che detiene il primato della scogliera costiera più elevata dell'Europa che s'affaccia sull'Atlantico.

La zona che va dal Golfo Artabro alla Costa da Morte, include tutta la regione di La Coruna ricca di storia e patrimoni artistici che completano la buona offerta di spiagge. La Costa da Morte si snoda da La Coruna fino a Cabo Fisterra (Finisterre) il luogo in cui i pellegrini della via Franchigena andavano a raccogliere la “cappasanta”, segno del loro pellegrinaggio a Santiago de Compostela. Anche questo tratto risulta molto spettacolare, con cale sabbiose e scogliere imponenti specie nella zona di Muxia, Camarinas, ma anche a sud di Fisterra fino a Carnota e Muros.

Da qui in avanti si entra nelle Rias Baixas, zone di profonde insenature, quasi come fiordi, che la leggenda vuole siano state create dalle mani di Dio che qui si pulì alla fine della creazione. La località di Pontevedra è la più importante della zona dopo il porto di Vigo e si trova circa a metà delle Rias Baixas. Sono numerose qui le spiagge (O Grove, A Lenzada, San Simon), le calette, le isole (Onza, Ons, Cies), il tutto amalgamato in un paesaggio costiero ricco di varietà e con l'occasione di fare delle scoperte architettonico-artistiche di grande interesse.


Condividi:

loading...
09 Dicembre 2016 I mercatini di Natale a Campitello di Fassa ...

I più suggestivi prodotti artistici, i più invitanti manufatti, ...

NOVITA' close