Cerca Hotel al miglior prezzo

Tour in Bretagna nella regione delle ostriche: da Cancale a Locmariaquer

L'autunno è un momento magico per visitare la Bretagna: sarà la luce più bassa che disegna ombre e contrasti superiore, o forse il turismo più discreto e meno pressante, ma le coste e i villaggi bretoni appaiono più belli in questa stagione. Se poi vi capita di passare dalle parti di Mont-Saint-Michel, al confine con la Normandia, in una uggiosa giornata di novembre vi sembrerà che il mondo sia ancora fermo al medioevo. E' qui, nella Bretagna orientale, che si possono gustare le ostriche migliori di tutta la Francia (huitres), e allora ecco due villaggi dove abbinare la bellezza dei luoghi al gusto di provare questi raffinati molluschi, accompagnati da un un bicchiere di ottimo champagne: Cancale e Locmariaquer. Partendo proprio dall'isola dell'importante monastero, tappa obbligata della vostra visita, e che rimane circondata dalle marea che l'avvolgono periodicamente, Cancale è la prima cittadina che si incontra lungo la costa, procedendo verso ovest. Non perdetevi qui le ostriche, vera specialità della regione, che vi faranno assaporare il gusto dell'oceano e un delizioso sapore di iodio, e di mare. Siamo non distanti da Saint-Malo, in un delle zone in cui le maree danno spettacolo: se Mont San Michel recupererà fra poco l'antico flusso dell'alta marea, con i lavori che stanno ripristinando l'ingresso delle acque, Cancale si trova nel cuore della stesa baia ed è ancora oggi uno dei luoghi di grande bellezza in Francia grazie alle maree, che salgono e scendono fino a 13 metri di escursione.

Se vi capita di essere da queste parti, con la bassa marea. Vedrete esposti ettari di allevamenti di ostriche, disposte come tra i campi delle fattorie. Se vi sarà venuta l'acquolina in bocca, il porto è è il luogo giusto dove andare, pieno di ristoranti e dove c'è un mercato all'aperto sul molo, dove le ostriche vengono mostrate e vendute su dei tappeti di alghe. Per smaltire l'abbuffata di ostriche potrete poi recarvi alla Pointe du Grouin, dove oltre alle rocce frastagliate potrete godere di una bella vista della baia, fino a Mont-Saint-Michel

Un altra località di mare legata alle ostriche, e da non perdere, si trova invece nel sud-est della Bretagna, e partendo da Cancale è necessario attraversare tutta la penisola per raggiungere il villaggio costiero di Locmariaquer. Il percorso che transita nei dintorni di Rennes è vario, con colline, brughiere che s'alternano a frutteti e campi di fattoria, oltre ai caratteristici Calvaires, gli incrocio stradali caratterizzati da grandi crocifissi di pietra. Anche Locmariaquer, è una delle cittadine della Bretagna caratterizzata dai flussi di marea, che spazzano tutto il litorale del golfo di Morbihan e della baia di Quiberon.

Anche qui, quindi, le ostriche sono di casa e avrete la possibilità di fermarvi nei vari allevamenti di questi molluschi, per gustare i vostri campioni gratuiti. Tra un assaggio ed un altro non dimenticate di visitare i Megaliti di Locmariaquer, dove si trova il celebre Grand Menhir Brisé, un menhir di circa 6.500 anni fa, che giace spezzato a terra in quattro frammenti. E' il più grande menhir del mondo occidentale e quando si ergeva in piedi si levava di circa 20 metri sulla pianura, con il suo peso di oltre 300 tonnellate.

Per organizzare la vostra visita potete volare a Nates e qui noleggiare un auto per compiere il vostro tour: potrete dirigervi verso nord e visitare Rennes che offre parecchi spunti architettonici e storico-culturali, poi raggiungere la città murata di Saint-Malo e Cancale. Da qui dopo la vista d'obbligo a Mont-Saint-Michel potrete scoprire Dinan e il suo celebre castello, fare poi tappa a Vannes dal magnifico centro storico circondato da mura, prima di giungere a Locmariaquer. Da qui potrete fare ritorno a Nantes, con due soste consigliate a la Baule e St. Nazaire.

  •  

 Pubblicato da il 15/11/2011 - 24.595 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close