Cerca Hotel al miglior prezzo

Inferno: dietro le quinte del film di Ron Howard, tutto ciņ che non sapevate

Tratto dal bestseller omonimo scritto da Dan Brown, il film "Inferno", diretto da Ron Howard, è stato girato anche a Firenze: le riprese sono state effettuate in piazza della Signoria e agli Uffizi, dove il regista aveva compiuto i primi sopralluoghi nell'aprile del 2015. In quell'occasione, l'ex attore di Happy Days aveva scritto un tweet piuttosto ironico sul David, sottolineando che ad attirare di più i turisti era soprattutto il suo lato B.

Ma anche Venezia è stata scelta come location: e, tra i luoghi italiani, vale la pena di segnalare la stazione di Padova. All'estero, invece, è stata la capitale ungherese Budapest ad accogliere il cast.

Una curiosità: nel corso della lavorazione, il nome scelto per il film era Headache, cioè "mal di testa", con riferimento probabilmente al trauma che il professor Robert Langdon, il protagonista interpretato da Tom Hanks, subisce all'inizio della trama. Non tutti sanno che Inferno, in procinto di uscire nella seconda settimana di ottobre del 2016, in realtà secondo i piani della Sony sarebbe dovuto arrivare nelle sale cinematografiche di tutto il mondo nel dicembre del 2015: poi l'uscita praticamente in contemporanea di Star Wars: Il Risveglio Della Forza ha cambiato i piani e provocato un rinvio della lavorazione. La protagonista femminile di Inferno è Felicity Rose Hadley Jones, a tutti nota come Felicity Jones, ma del cast fanno parte anche Omar Sy e Ben Foster.

La prima mondiale del film (il cui sottotitolo nei Paesi di lingua anglosassone è Descende The Abyss, cioè "la discesa negli abissi") andrà in scena a Firenze il prossimo 6 ottobre, e per quella data in riva all'Arno sono attese numerose star di Hollywood. Oltre al cast completo e al regista (che in molti ricordano come colui che impersonava Richie Cunningham al fianco di Fonzie), potrebbero intervenire vip italiani e internazionali. Il film sarà proiettato per la stampa nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

Una delle locandine diffuse per promuovere la pellicola riporta la frase "Lasciate ogni speranza voi che entrate": si tratta di una citazione non completamente corretta, dal momento che Dante, nel Canto III dell'Inferno, scriveva "Lasciate ogni speranza voi ch'intrate". Un adattamento alla lingua italiana voluto o uno strafalcione di cui non ci si è accorti? Fatto sta che la frase in questione è, secondo l'Alighieri, scritta sulla porta dell'Inferno: con il suo colore scuro e il suo tono ansiogeno vuole mettere in guardia chiunque la legga.

Manca poco, insomma, per scoprire le nuove avventure di Robert Langdon, portate per la prima volta sul grande schermo dieci anni fa con Il Codice Da Vinci e poi riproposte nel 2009 con Angeli e Demoni. Sono passati sette anni, pertanto, dall'ultima apparizione cinematografica del professore a cui presta il volto Tom Hanks. Seguite la pagina facebook di Inferno con gli ultimi aggiornamenti!
  •  

 Pubblicato da il 10/10/2016 - 319 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
05 Dicembre 2016 La Festa di Sant'Antonio Abate a Villavallelonga ...

Antiche tradizioni, usanze tramandate da padre in figlio, voti assolti ...

NOVITA' close