Cerca Hotel al miglior prezzo

L'antica torre di porcellana, ricostruita a Nanjin in Cina

La Torre di Porcellana di Nanjing (in italiano, Nanchino) in Cina ha sempre rappresentato una leggenda, anche per la sorte a cui andò incontro: costruita ai tempi della dinastia Ming e risalente al Quattrocento, era stata quasi totalmente distrutta in occasione della rivolta dei Taiping, nell'Ottocento.
Ecco perché la notizia della sua ricostruzione non può che essere accolta con favore.

Da oggi la Torre di Porcellana è di nuovo visibile nella sua interezza, anche per merito della generosità di Wang Jianlin, un imprenditore locale che pochi anni fa ha deciso di finanziare, attraverso una donazione, la ricostruzione del prestigioso monumento. Una donazione non da poco, per altro: è servito un miliardo di yuan, pari a poco meno di 150 milioni di euro, per ridare al monumento lo splendore dei tempi antichi.

Così, nell'inverno del 2015 è stato inaugurato in via ufficiale il Porcelain Tower Relics Park, al cui interno è ospitato, tra l'altro, il museo dedicato alla torre antica, che contiene e mette in mostra alcune porzioni dell'edificio originale che sono state tratte in salvo e protette dalla distruzione.

In effetti, la Torre di Porcellana era davvero un gioiello, un bene prezioso per tutta l'umanità: si sviluppava per un totale di nove piani ed era alta circa sessanta metri (anche se, secondo alcune fonti, la sua altezza arrivava fino a ottanta metri). Caratterizzata da una base a forma di ottagono, con un diametro di quindici metri, era splendida e unica proprio per la porcellana - da cui il suo nome - delle piastrelle impiegate per rivestire ogni sua facciata.

Maioliche decorate con fantasie e disegni variegati capaci di brillare e di riflettere non solo di giorno, grazie alla luce del sole, ma anche di notte, vista la presenza di più di un centinaio di lampade che erano state collocate all'esterno.

La Torre di Porcellana di Nanchino era un concentrato di originalità e bellezza: se alle sporgenze dei tetti era possibile ammirare più di 150 campanelle appese, ogni piano era separato dall'altro con dei cornicioni sporgenti, a loro volta costituiti da piastrelle in ceramica, ricoperte con uno smalto verde. L'edificio originale era stato progettato dall'imperatore Yongle nei primi anni del XV secolo, con i lavori di costruzioni cominciati nel 1413 e conclusi poco più di un decennio più tardi.

E così oggi la Torre di Porcellana, a più di un secolo e mezzo di distanza dalla sua distruzione, è stata riportata alla vita. Una delle sette meraviglie del mondo medievale è in grado di accogliere i turisti provenienti da ogni parte della Cina - e non solo - in virtù di una ricostruzione moderna avvenuta nei pressi del fiume Yangtze, proprio dove si trovava l'edificio originale. La torre attuale è circondata, inoltre, da un museo a tema buddista - alquanto futuristico (foto sopra), a dir la verità - che ha aperto i battenti pochi mesi fa. La città di Nanchino può, ora, vantare una nuova meraviglia del mondo, recuperando il valore e il prestigio di cui ha potuto godere per molti secoli, quando era la capitale della Cina.

Fonte: cnn.com
  •  

 Pubblicato da il 21/09/2016 - 202 letture - ® Riproduzione vietata

Biglietti e Tour Nanjing

cerca
Totale: 1
    Vedi tutti i biglietti e i tour guidati Nanjing
    loading...
    24 Settembre 2016 Romics, alla Fiera di Roma il Festival internazionale ...

    Sono oltre 200 mila i visitatori che ogni anno affollano gli stand della ...

    NOVITA' close