Cerca Hotel al miglior prezzo

Louisiana, itinerario tra suoni musica e colori nello stato USA

Il Carnevale di New Orleans, la cultura creola, il Mississipi e i battelli che lo attraversano, la natura amica e nemica allo stesso tempo.

Benvenuti in Louisiana, stato dai mille elementi distintivi. Partiamo dal primo: la Lousiana è infatti uno dei pochi stati degli USA dove l’inglese è affiancato da una seconda lingua ufficiale, il francese.
L’influenza francese, che va ben al di là della lingua, rappresenta uno dei cardini a cui fanno riferimento cultura e tradizioni della Louisiana, stato affacciato sul Golfo del Messico e quasi sempre associato ai suoni e ai colori della sua città più grande: New Orleans. Come spesso succede negli Stati Uniti, però, la città più famosa non è anche la capitale dello stato; nel caso della Louisiana la capitale è Baton Rouge.

Quando si parla di Louisiana e di New Orleans, la mente va alle tragiche immagini del passaggio dell’uragano Katrina nel 2005. La città di New Orleans finì sotto metri d’acqua e ancora oggi, a distanza di dieci anni, non si può dire che i problemi e le distruzioni causati dall'uragano siano risolti.
Dicevamo dell’influenza francese. La storia della Louisiana è legata a quella del paese transalpino; il nome le fu attribuito dall’esploratore De La Salle nel 1682 e deriva da Luigi XIV, il Re Sole. Anche la città di New Orleans fu fondata nel 1722 come Nouvelle Orléans, la nuova Orléans, dalla città francese la cui fama è legata a doppio filo a Giovanna d’Arco.

Fin dalla sua fondazione New Orleans è stata un punto di riferimento per l’intero stato; importante città portuale, è stata fortemente influenzata dalle culture di tutti coloro che vi transitavano, tanto da diventare una sorta di “palcoscenico” del nascente popolo americano, delle ambizioni coloniali dei francesi e del tentativo della minoranza Cajun di preservare il proprio patrimonio di tradizioni dall’influenza di inglesi e francesi. Quella stessa New Orleans è ancora oggi la città di gran lunga più famosa dell’intero stato oltre a essere la capitale universalmente riconosciuta della musica, in particolare del jazz.

Il jazz di New Orleans, detto anche Dixieland, è considerato tra i più importanti e significativi, grazie alle sue radici storiche e all’utilizzo di trombe, tromboni e clarinetti, attraverso i quali si creano dei ritmi molto ampi e variegati, spesso improntati all’ironia. Dalle tradizioni africane deriva anche il rito del voodoo, che ha avuto anch’esso il suo influsso sulla storia di questa città e di questo stato: si dice che nel 1874 ci fossero decine di migliaia di persone ad assistere alla magia di Marie Laveau, la più famosa “Voodoo Queen” della storia, sulle sponde del lago Pontchartrain.

Se New Orleans è la città simbolo della Lousiana, Baton Rouge ne è la capitale e proprio qui sono state realizzate le riprese del film “I Magnifici 7”. Anche in questo caso l’influenza francese è visibile sin dal nome; il “palo rosso”, questo il significato di baton rouge, marcava il confine tra i territori di caccia di due tribù che vivevano in questa zona quando la città venne fondata dai francesi nel 1699.

Non può mancare, infine, un accenno alla cucina della Lousiana, quella cucina creola che fa di questo stato uno dei più interessanti sotto il profilo gastronomico, con piatti che sono un perfetto mix di elementi autoctoni, europei e africani. È il caso della jambalaya, una sorta di paella preparata con carne, cipolle, sedano e peperoni, mescolati al riso e serviti in una ampia padella. Tra gli altri piatti interessanti della cucina della Louisiana ci sono specialità come le ostriche alla Rockfeller, la Souther Oxtail Soup e l’aragosta creola, mentre tra le bevande spiccano il café brûlot, il Sazerac e il Ramos Gin Fizz.
  •  

 Pubblicato da il 14/09/2016 - 187 letture - ® Riproduzione vietata

loading...

Leggi anche ...

close