Cerca Hotel al miglior prezzo

Come arrivare alle Cascate del Niagara da New York City e come visitarle

Pagina 1/2

Le Cascate del Niagara – o Niagara Falls, in inglese – sono in assoluto una delle mete più visitate del continente nordamericano.
La loro posizione a cavallo tra gli Stati Uniti e il Canada è spesso anche un'ottima scusa per prolungare il proprio viaggio oltre il confine, a seconda di dove ci si trovi, e spingersi verso qualche grande città nei paraggi. Attorno alle cascate sono sorti due nuclei urbani: entrambe le città sono chiamate – con poca fantasia – Niagara Falls, ma una si trova negli USA e l'altra in Ontario (Canada) e sono collegate tra loro dal Rainbow Bridge.

La relativa vicinanza a New York City (per le enormi distanze americane 640 km sono davvero pochi) fa sì che molti turisti della Grande Mela scelgano le Cascate del Niagara come tappa per un'escursione di un paio di giorni, ma con un aereo al mattino presto ed uno alla sera si possono riuscire a vedere le cascate e fare rientro a NYC in serata.
Data l'enorme richiesta, anche l'offerta è decisamente ampia ed economica. Che si voglia viaggiare in auto, in treno, in autobus o in aereo, basta solamente decidere il giorno di partenza ed il resto è praticamente cosa fatta. Ma procediamo con ordine.

Come raggiungerle?

In auto
L'estrema semplicità di noleggiare un'auto negli Stati Uniti invoglia molti viaggiatori ad optare per questa soluzione. Prenotarla a New York City è più caro che altrove, ma se avrete la pazienza di attraversare il fiume Hudson e noleggiarla nel New Jersey potrete risparmiare qualcosa.
La benzina negli Stati Uniti è nettamente più economica che in Italia (ampiamente al di sotto di 1 $ al litro), per cui è anche facile ammortizzare il costo totale della gita, e una volta giunti a destinazione il parcheggio costa max 15 $ per tutto il giorno.
Con la patente italiana si viaggia senza problemi in tutto il paese. Il viaggio attraverso lo Stato di New York vi porterà magari a scoprire anche le città di Syracuse e Buffalo, che dista appena 25 km dalle cascate.

In pullman
Da New York City si può comodamente a viaggiare anche in autobus fino a Buffalo e da lì prendere un autobus locale o un taxi. Il percorso complessivo è di circa 9 ore e può costare massimo 100 $, a meno che non si riesca a trovare qualche buona offerta. Nella cittadina di Niagara Falls sul lato statunitense, la stazione degli autobus è sulla 4th street si trova a circa 600 metri dall'ingresso del Goat Island Bridge e di Prospect Point Park, mentre sul lato canadese la stazione dista circa 3,5 km dalle Horseshoe Falls.
Tra le compagnie più utilizzate: Greyhound, Oceanbus, Neonbus e Trailways.
Maggiori informazioni qui: www.neonbus.com

In treno
Si può viaggiare in treno da New York City a Niagara Falls, sul lato statunitense, con Amtrak. Il viaggio dura 9 ore e costa circa 60$.
I treni dell'Amtrak (linea Empire Service) partono ogni 4 ore dalla Penn Station, a Manhattan.
Una volta giunti a Niagara Falls la stazione si trova nella zona industriale della città, all'angolo tra la 27th street e Lockport Road, distante oltre 4 km dal Rainbow Bridge.

In aereo
Da New York City si può volare comodamente fino a Buffalo e da lì optare magari per un autobus che in mezz'ora vi conduce alle cascate, oppure scegliere una navetta (Airport Shuttle Service) che compie il tragitto dall'aeroporto a entrambe le città di Niagara Falls (e ritorno), ad un prezzo di 50 $ (lato americano) o 65 $ (lato canadese). Il prezzo a/r è esattamente il doppio.
Chi decide di pernottare a Buffalo può usufruire sempre dell'Airport Shuttle Service, che conduce ai principali hotel del centro città dall'aeroporto ad un prezzo di 21 $.
Ovviamente, chi desidera maggiore libertà di movimento, troverà anche diversi uffici di noleggio auto in aeroporto.
Sono molte le compagnie aeree che compiono la tratta New York City-Buffalo, di seguito ne riportiamo alcune: Delta (dagli aeroporti La Guardia e JKF), Jetblue (dal JFK), United Airlines e US Airways (da Newark). Il prezzo varia dai 100 $ ai 200 $ per la sola andata.

Come visitarle, lato americano
Una volta giunti alle cascate c'è solo l'imbarazzo della scelta su cosa fare.
Innanzitutto occorre sottolineare che vale la pena visitare entrambi i lati delle cascate, sia lo statunitense che il canadese, ma che quello più spettacolare e famoso si trova sul versante canadese.

... Pagina 2/2 ...
La famosissima crociera nelle acque del Niagara River sotto la cascata è conosciuta come Maid of the Mist Boat Tour, e parte dalla base delle cascate sul lato americano per poi spostarsi sul lato canadese. Il battello parte ogni 30 minuti dal Niagara Falls State Park, a circa 400 metri dal Rainbow Bridge. I tour sono stagionali e generalmente si fermano durante il periodo invernale (dal 31 ottobre in poi), ma la situazione dipende sempre dalle condizioni meteo.
Il costo del tour, su un'imbarcazione da 600 posti, è di 17 $ per gli adulti (9,90 $ per i bambini), comprensivi del costo dell'ascensore per scendere al molo. All'imbarco viene fornito un impermeabile per proteggersi dall'acqua e dal vapore generato dalle cascate.

Prospect Point Park, sempre sul lato statunitense, ospita la New York State Observation Tower, una struttura di 50 metri costruita a fianco delle cascate per fornire una visuale privilegiata delle Niagara Falls. Ai piedi dell'Observation Tower si trova il molo per il Maid of the Mist.
Ancora sul lato statunitense, su Goat Island, il Cave of the Winds Tour conduce a pochi metri dal salto dell'acqua, in un percorso a piedi che risale il lato della cascata con un tour guidato fino all'Hurricane Deck, a soli sei metri dall'acqua delle Bridal Veil Falls. All'inizio del tour viene fornito un impermeabile e calzature speciali, perché l'esperienza è decisamente bagnata. Il prezzo del Cave of the Winds Tour è di 14 $ per gli adulti, 11 $ per i bambini fino a 12 anni.

Come visitarle, lato canadese

Chi desidera visitare il lato canadese delle Niagara Falls può attraversare il Rainbow Bridge e trovarsi così nello Stato dell'Ontario. Il ponte si può attraversare a piedi, in auto o in bici e prevede un pedaggio di 50 cents per ciclisti e pedoni (1 $ a/r), o di 3,50 $ (4 dollari canadesi) per le automobili (a/r).
Occorre però ricordare che attraversando il ponte si sta anche varcando il confine tra USA e Canada, per cui è necessario esibire il passaporto ed il visto d'ingresso. Lo stesso vale per il rientro negli USA.

Una volta a Niagara Falls, Ontario, il Queen Victoria Park è sicuramente il punto migliore per ammirare le cascate. È infatti situato al di sopra della Niagara Gorge e offre una spettacolare vista panoramica delle Horseshoe Falls, la porzione principale della cascata a ferro di cavallo.
Dal Queen Victoria Park si accede anche al molo per la gita in battello sotto la cascata: l'equivalente del Maid of the Mist statunitense si chiama Hornblower in Canada; a livello di gita, compiono lo stesso percorso. Prezzo: 19,95 $ adulti (prima delle 10:30 di mattina 17,95 $), 12,25 $ bambini.

Sul lato canadese si può compiere un'altra escursione, la Journey Behind the Falls: con un ascensore si scende ai piedi della cascata e conduce a postazioni ricavate dietro il muro d'acqua. L'ingresso è situato presso la Table Rock House e costa 16,95 $ per gli adulti, 10,95 $ per i bambini, comprensivi del consueto poncho impermeabile.

Ancora nella Niagara Falls canadese, la Skylon Tower è una struttura alta oltre 160 metri che ricorda vagamente per forma il famoso Space Needle di Seattle. Sulla torre si trova un ristorante, un cinema 3D/4D, ma soprattutto un punto d'osservazione privilegiato per scrutare dall'alto il panorama sulla città e le Cascate del Niagara. La salita all'observation deck con un ascensore esterno costa 13,55$, ma esistono possibilità d'ingresso combinate (salita alla torre+cinema+ristorante) a prezzi variabili.
I più facoltosi potranno infine provare l'incredibile esperienza di un volo in elicottero sulle cascate: il tutto dura pochi minuti (9 min di sorvolo + 3min di decollo/atterraggio) e i prezzi variano a seconda della compagnia, ma indicativamente partono dai 130$ a testa per gli adulti su entrambi i lati del confine. Maggiori informazioni qui.

Il Niagara Falls State Park, il grande parco di oltre 160 ettari che comprende l'area circostante le cascate sul lato statunitense è aperto 365 giorni all'anno, 24h su 24h.
Al suo interno si trova anche il Niagara Falls Visitors Center, il Niagara Gorge Discovery Center e il Niagara Gorge Trailhead Building, che gestiscono lo State Park e forniscono ogni tipo di informazione.

Ovviamente le due città gemelle di Niagara Falls sfruttano il turismo in tutte le sue forme e propongono numerose attività ed attrazioni legate alle cascate, per cui una volta sul posto si potranno scoprire anche molte altre possibilità di divertimento.

 Pubblicato da il 23/02/2015 - 50.499 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
23 Gennaio 2017 La Festa del Cardo dolce di Cervia

Il Cardo dolce di Cervia è il protagonista di una festa gastronomica ...

NOVITA' close