Cerca Hotel al miglior prezzo

L'ingresso al Parc Guell di Barcellona diventa a pagamento

Brutte notizie per chi ha in programma un viaggio in Spagna, ed in particolare a Barcellona; a partire da ottobre 2013 infatti, l'accesso allo storico Park Güell – una delle principali attrazioni della capitale catalana realizzato dall'architetto Antoni Gaudí – sarà a pagamento. Il parco aprì i battenti come giardino pubblico nel 1926, dopo che nel 1922 la Municipalitat di Barcellona l'aveva acquistato dalla famiglia Güell; da allora milioni di turisti l'hanno visitato senza sosta, soprattutto a partire dal 1984, quando l'UNESCO lo iscrisse nella lista dei siti Patrimonio dell'Umanità. Dopo la Sagrada Familia e la Casa Batlló, anche questa opera di Gaudí a cielo aperto diventerà dunque fonte di guadagno per i suoi gestori, in questo caso il Comune.

L'entrata costerà 8 euro alla cassa per i turisti (o al prezzo di 7 euro per il biglietto acquistato in anticipo), ma l'accesso rimarrà gratuito per i residenti dei quartieri adiacenti, come El Coll, Vallcarca i Penitentes, la Salut, el Carmel e Can Baró, nonché per le scolaresche delle vicinanze.

L'obiettivo dichiarato di tali misure è quello di proteggere la zona cosiddetta “monumentale” del parco dalla massificazione del turismo, consentendo da ottobre un afflusso massimo di ottocento turisti all'ora; l'attuazione del progetto di regolamentazione dell'accesso al parco è stata decisa dal governo municipale. Agli ottocento ingressi simultanei consentiti se ne potranno aggiungere altri cento riservati a coloro i quali decideranno di iscriversi in un apposito registro dei visitatori, mentre per i residenti dei quartieri citati l'ingresso sarà libero in qualunque momento senza restrizioni. Il biglietto, come detto, costerà otto euro alla biglietteria in loco, oppure sette se comprato preventivamente; in generale, saranno comunque previsti sconti per i gruppi numerosi, anche se non sono ancora definite le cifre nel dettaglio.

I lavori strutturali per la realizzazione del piano inizieranno a maggio e saranno affiancati da interventi logistici per la mobilità sull'area circostante – come lo spostamento delle piazzole di sosta per i taxi e degli autobus turistici – al fine di favorire i residenti ancor prima dell'estate; il progetto avrà un costo totale previsto di 2,2 milioni di euro. Secondo le stime, il nuovo sistema di accessi al Park Güell darà lavoro ad oltre 50 persone; i proventi della gestione, affidata all'impresa Barcelona de Serveis Municipals saranno investiti nella manutenzione del parco e delle strutture. I botteghini dove acquistare i biglietti d'ingresso saranno posizionati in prossimità dell'entrata del parco sulla Carretera del Carmel.

I nuovi orari di fruibilità della zona monumentale del Park Güell saranno i seguenti:
– in estate dalle 8 alle 21;
– in inverno dalle 8:30 alle 18.
Il resto del parco manterrà i soliti orari di apertura, ovvero dalle 5 alle 24.
  •  

 Pubblicato da il 25/02/2013 - 3.691 letture - ® Riproduzione vietata

24 Novembre 2014 Venezia: multe ai turisti con valigie dotate ...

Paese che vai, usanza che trovi, ma quest'ultima trovata del commissario ...

NOVITA' close