Cerca Hotel al miglior prezzo

Premier Inn, gli alberghi con misuratore di rumore che garantisce il sonno

Cercate un hotel che vi garantisca un servizio impeccabile, e soprattutto una dormita riposante, lontano da rumori e da stress? Una importante catena di hotel economici, la Premier Inn, che conta di più di 650 hotel, la maggior parte dei quali in UK sta introducendo nei suoi alberghi un rivoluzionario "misuratore del rumore", che inizia a lampeggiare se gli ospiti parlano a voce troppo alta, od amano ascoltare la TV a volume eccessivo.

E'una delle numerose iniziative che sono in fase di sperimentazione da parte di Premier Inn, che intende trovare il modo di valutare l'entità del rimborso per gli ospiti che si lamentano per non avere avuto la possibilità di un sonno riposante, perchè disturbati dagli altri ospiti. Spesso però, le lamentele risultano ingiustificate e quindi un costo non dovuto, che viene addebitato alla struttura da dei clienti che, in realtà, non avrebbero motivo di lamentarsi dei rumori. Quindi il dispositivo, che lampeggia quando un determinato livello di decibel viene raggiunto, avrà alla fine lo scopo di ridurre il numero dei rimborsi che l'azienda ha sempre dovuto elargire, ai suoi clienti.

La catena alberghiera ha dichiarata che pensa di chiamare la nuova tecnologia con l'appellattivo evidente di 'ssshhh-o-meters' sensori che verranno posizionati sui muri dei corridoi dei propri alberghi. Opereranno nello stesso modo di un tachimetro e la tecnologia farà in modo che un display verrà ecceso quando il rumore raggiunge un certo livello di decibel, ed in questo modo ricorderà a tutti di fare a silenzio, specialmente quando rientrano in camera a tarda notte. Le registrazioni dei sensori, poi, daranno al personale dell'albergo la prova delle ragioni degli ospiti che si lamentano.

Un portavoce della catena Premier Inn ha detto che è proprio il rumore la prima causa dell'insonnia, evidenziata dagli ospiti degli hotel del gruppo. Per combattere questo, l'azienda aveva già introdotto anche i doppi vetri e aveva messo delle molle sulle porte in modo da farle chiudere più delicatamente. Si è anche fatto ricorso alla distribuzione di caramelle e lecca lecca per mantenere gli ospiti più rumorosi impegnati in una attività più tranquilla...

Fonte:www.dailymail.co.uk/
  •  

 Pubblicato da il 21/11/2012 - 2.609 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
23 Gennaio 2017 La Festa del Cardo dolce di Cervia

Il Cardo dolce di Cervia è il protagonista di una festa gastronomica ...

NOVITA' close